A volte la voglia di cercare il perfetto nega la possibilità di ammirare ciò che è davanti i nostri occhi. Il fatto è che fin da piccoli siamo stati educati a cercare ciò che è migliore, ma non migliore per noi stessi, solo ciò che é possibile definire migliore. Un migliore collettivo, comune, che tutti posso identificare come tale. Le cose più innocenti ci hanno portato a fare nostra questa idea, un po’ come le favole…. Ci hanno insegnato che se non trovi il Principe Azzurro … Sei fregata… Attenzione, però, le menti non comuni hanno la possibilità di scegliere il proprio tono di Azzurro!!

Chissà come prima dell’invenzione di internet e dei social network, le persone comunicavano tra loro…  Come si faceva a rendere pubblici i propri pensieri e diffonderli al maggior numero di persone possibile, senza l’utilizzo di  piattaforme multimediali, come questa? Come si faceva a conoscere qualcuno? Come si poteva chiacchierare senza chat, provando l’imbarazzo di guardarsi negli occhi? Come si faceva a trasmettere le proprie emozioni senza utilizzare emoticon che sorridono, piangono? Come si faceva a dire ad un persona MI PIACI? Non sempre la scrittura può darti le stesse emozioni di una vita realmente vissuta. Ale

To Tumblr, Love Pixel Union